2016-12-06
Gli attacchi informatici sono in costante crescita, ma non sempre le aziende dimostrano di avere piena consapevolezza delle cyber minacce. I danni sono stimati in 9 miliardi di euro all'anno, tuttavia, solamente quattro aziende su dieci hanno personale formato per fronteggiare attacchi informatici mentre il 20% si affida a specialisti esterni. Le criticità sono evidenti se si pensa che un'azienda italiana su 5 è rimasta vittima di un attacco informatico e che oggi in realtà non è più una questione di “se” ma piuttosto di “quando” avverrà un attacco. Questi sono stati i temi principali della tavola rotonda “Cyber Security: quali strumenti mettere in campo per difendere le informazioni e il know how delle proprie aziende” organizzata da World Excellence con la partecipazione di numerosi esperti del settore: Riccardo Raschini, security manager Sanofi Aventis Spa; Guido Travaini, docente di criminologia dell’Università Vita e Salute e partner di Intelligit srl; Stefano Mele di Carnelutti Studio Legale Associato; Carlo Del Bo, security executive advisor di STE Spa.