2015-04-15

C’è preoccupazione per l’inaugurazione di Expo, perché le minacce alla sicurezza possono venire anche dalla rete. Ma se per la “sicurezza fisica” della kermesse è già scesa in campo una task force specializzata, come possono fare privati cittadini e le aziende della Brianza a difendersi dallo spionaggio industriale e dai cyber attacchi? Ne parliamo con Carlo Del Bo, Senior Partner e Executive Advisor di BizEmpowerment SA. Nessuno è più al sicuro dagli attacchi informatici. Lo dimostra il recente caso legato al lancio del film The Interview, quando degli hacker hanno preso di mira la divisione Pictures e il network Playstation della Sony, rendendo impossibile acquistare nuovi giochi o chattare online con altri giocatori. Lo dimostra anche l’accordo siglato pochi mesi fa tra Polizia di Stato e Poste italiane per sviluppare un piano di interventi per la prevenzione dei cyber attacchi all’azienda e la crescente preoccupazione per tenere i dati al sicuro e garantire tutti i servizi essenziali in occasione di Expo 2015.